Industria 4.0 in Bedin Galvanica:
l’impianto a rotobarile

 

I concetti di automazione industriale e di Industria 4.0 vanno di pari passo. Raggiungere il pieno controllo robotico di un macchinario industriale che tende ad essere sempre più autonomo, grazie ad una tecnologia sempre più avanzata, magari con capacità di aggiornamento, non fa altro che condurre al concetto di Industry 4.0. E lo è stato anche per Bedin Galvanica.

Ancor prima dell’inizio della quarta rivoluzione industriale infatti Bedin Galvanica ha investito pesantemente e in maniera lungimirante nell’automatizzazione dei processi produttivi. L’intero reparto produttivo a Rotobarile infatti è progettato, sviluppato e costruito secondo le più moderne tecnologie di automazione. Tale impianto, costituito da dei barili movimentati in automatico all’interno di una serie di vasche, permette di monitorare in real-time tutti i parametri di lavoro, garantendone la tracciabilità dei tempi di lavorazione per singolo lotto e su ciascuna vasca.

Questa innovazione industriale hanno portato per Bedin Galvanica, innanzitutto, vantaggi a livello qualitativo. Le intelligenze artificiali e l’automazione, infatti, consentono di ottenere dei risultati eccellenti dei prodotti realizzati, con il minimo scarto di prodotti difettosi, una riduzione drastica delle rilavorazioni e una precisione nella realizzazione di ogni fase. Dunque il cliente è garantito sulla qualità, sull’affidabilità e sull’efficienza del prodotto acquistato. Non solo ma la tracciatura in automatico delle lavorazioni fatte ha portato a una ridiscussione delle modalità operative ed esecutive all’interno del reparto rotobarile, riprogettando tempi, logiche e sequenze di produzione.

Il secondo vantaggio è in termini di tempistiche. L’automazione robotica avanzata, ma ancor di più l’Industry 4.0, hanno consentito a Bedin Galvanica di raggiungere lo stadio di prodotto finito lavorato a rotobarile in molto meno tempo. Ciò significa un vantaggio sia a livello economico, sia a livello strategico. Infatti una volta che l’impianto ha potuto garantire nello stesso tempo un numero molto più alto di prodotti, Bedin Galvanica ha potuto individuare nuovi mercati e nuove domande da soddisfare, incrementando il numero di clienti fedeli e assicurandosi un fatturato in continua crescita. A parte la spesa sostenuta inizialmente per l’acquisto dei macchinari e dei robot, l’automazione industriale nell’impianto a rotobarile di Bedin Galvanica ha garantito un costo più basso di lavorazione rispetto alla modalità produttive precedenti con un monitoraggio più accorto dei costi periodici di aggiunte di prezioso, di manutenzione e di elettricità

  • Per restare aggiornato sulle nostre iniziative e sul mondo della moda e del design iscriviti alla nostra newsletter!
NEWSLETTER